Veggie Pride

Cos'è il Veggie Pride?

Il Veggie Pride è una manifestazione che riunisce ogni anno in Francia, e dal 2008 anche in Italia, dei veg*ani contro lo sfruttamento animale. ("Veg*ani": abbreviazione per "vegetariani o vegani".) Un corteo ha luogo nelle vie della città, seguito da un raggruppamento in una piazza dove vengono proposte numerose iniziative (banchetti di degustazione, d'informazione, vendita di materiale militante, musica, discorsi, ecc.). Questo raduno favorisce anche incontri, scambi, discussioni tra i manifestanti con esperienze ed impegni diversi.

L'obiettivo del Veggie Pride è incoraggiare i veg*ani a manifestare la propria presenza pubblicamente per diventare dei portavoce attivi della causa animale invece di cercare di passare inosservati. Per far ciò noi li invitiamo ad esprimere il loro orgoglio di essere veg*ani per gli animali, a lottare contro la vegefobia di cui essi sono vittime e a difendere i loro diritti di cittadini. In effetti, l'oppressione degli animali non umani si traduce anche con la violazione di diritti riconosciuti in linea di massima agli esseri umani. Tra questi ci sono:

  • il diritto ad ottenere una corretta alimentazione veg*ana nelle mense, negli ospedali, nelle prigioni e in tutte le comunità;
  • il diritto a un'informazione medica imparziale e corretta;
  • il diritto di crescere i propri figli secondo le proprie convinzioni senza essere considerati degli stravaganti;
  • il diritto di rifiutare che la carne o il pesce degli altri siano finanziati con le nostre tasse;
  • il diritto di rispondere alle persone che li attaccano attraverso i media.

 

Qual è la storia del Veggie Pride?

L'idea è stata di un individuo (David Olivier) che ne ha fatto parte a un gruppo di persone a lui vicine. La cosa è partita effettivamente il 31 agosto 2001 quando la proposta di una manifestazione che avrebbe avuto luogo il 13 ottobre a Parigi è stata lanciata su delle liste di discussione in Internet dedicate agli animali. Più persone si sono dette interessate a questo progetto. La lista "veggiepride2001" è stata creata il 2 settembre 2001 per concretizzarlo. È su questa nuova lista che è stato discusso e messo a punto il manifesto che costituisce la piattaforma politica del Veggie Pride.

Qualche settimana più tardi (sabato 13 ottobre 2001), il primo Veggie Pride ha riunito circa 200 manifestanti che hanno fatto una marcia simbolica attorno alla Place des Innocents (le autorità avevano imposto una manifestazione statica). La manifestazione è stata seguita da France 3 Ile de France, le cui immagini sono state riprese da Canal+ e dal giornale Télé 7 Jours; numerosi altri media hanno annunciato o parlato dell'evento, tra cui Technikart in Francia o NRJ e la Dernière Heure in Belgio. Trattandosi della prima manifestazione, organizzata in meno di due mesi e con scarsi mezzi, questa copertura mediatica insperata insieme alla mobilitazione di quei 200 manifestanti hanno costituito degli elementi molto incoraggianti per le edizioni future.

La seconda edizione, che ha beneficiato di una migliore preparazione, si è svolta sabato 18 maggio 2002 a Parigi. Ha riunito circa 500 manifestanti che hanno sfilato tra Place Jussieu e Place de la Sorbonne. La manifestazione, questa volta, è stata seguita o annunciata da un maggior numero di media nazionali (France 3, France Info, NRJ, RFM, 24 heures...) e da numerosi media regionali o specializzati, ricevendo il sostegno di numerose associazioni anche straniere.

Nel 2008, all'ottava edizione francese si è affiancata la prima edizione italiana.

 

Chi sono gli organizzatori del Veggie Pride?

Il Veggie Pride è organizzato da persone provenienti da esperienze e zone geografiche diverse, di tutte le età e di tutte le condizioni sociali, che agiscono a titolo individuale (e non da una coalizione di associazioni). Per la maggior parte, queste persone si sono incontrate in liste di discussione su Internet trattanti il veg*anismo e la questione animale.

Tutti gli organizzatori sono vegetariani o vegani per gli animali (e non - o non solo - per la propria salute o per altre ragioni politiche).

 

L'organizzazione di una manifestazione come il Veggie Pride necessita di un fondo consistente per finanziare:

  • la stampa di decine di migliaia di volantini e la preparazione degli striscioni;
  • le comunicazioni per telefono, fax, corrispondenza con i media e le associazioni;
  • varie piccole spese (megafono, etc.)

Le spese sono oggi finanziate dagli organizzatori stessi. Ogni contributo è quindi benvenuto.

Il Veggie Pride ha luogo ogni anno il terzo sabato di maggio.

 

Incoraggiamo vivamente tutti i progetti di Veggie Pride in altri Paesi ed invitiamo le persone interessate a prendere contatto con noi.